Accomodazione in Croazia

Prenotate il vostro appartamento direttamente dal proprietario

Ville e appartamenti in Croazia
Piscina Animale domestico
Lavatrice Sauna
Lavastoviglie Sat.-/TV via cavo
Letto bambini Terreno recintato
Vista sul mare/lago Internet

Guida su Trogir, informazioni turistiche e sugli alloggi privati

Trogir_AltstadtLa città antica di Trogir (Traù) si trova su una piccola isola connessa alla terraferma e all’isola di Ciovo con ponti. La città è divisa in tre parti. La prima parte si trova alla terraferma, la seconda parte si trova all’isola storica e la terza parte all’isola di Ciovo. La parte storica della città viene spesso considerata il museo della città. Questo fatto non è una sorpresa prendendo in considerazione i tesori storici nel centro della città: il portale romanico del maestro Radovan, i capolavori gotici e rinascimentali di Gojkovic, Alesi, Duknovic e Nikola Firentinac. questi sono alcuni degli edifici e monumenti nel centro storico.

Negli anni recenti Trogir si è sviluppata in una delle maggiori destinazioni turistiche in Croazia. L’amministrazione della città ha fatto molto per il marketing della città. Tutto questo si è dimostrato utile quando la città venne iscritta alla lista del patrimonio culturale dell’UNESCO. Nella città ci sono 20 000 letti registrati che è una capacità relativamente grande rispetto ai 13 000 abitanti nella città.

Negli ultimi anni, alcuni investitori stranieri hanno comprato la proprietà nella città. La maggior parte di questa proprietà è stata rinnovata attentamente.

Storia di Trogir:

I primi abitanti al posto dove oggi c’è Trogir, furono gli Illiri. Nel IV e III secolo AC, i Greci fondarono qui la loro colonia Tragurium. I colonizzatori seguenti in quest’area furono i Romani che aggiunsero Tragurium nel loro impero. Già in questo periodo, Trogir era un porto e granaio importante dello stato. Con la caduta dell’Impero occidentale, Trogir e altre storiche città Romane nella Dalmazia fecero parte di una speciale provincia militare dell’Impero bizantino.

Grazie alla sua posizione all’isola, la città non era sfortunata come Salona che fu distrutta durante gli attacchi degli Avari e Slavi. Durante le migrazioni degli Slavi, gli abitanti della Salona distrutta scapparono a Trogir. Dal IX secolo in poi, Trogir pagava il tributo ai governatori Croati. Nel 1107 fu governata da Coloman, il re Croato-Ungherese.

Nel 1123 Trogir fu conquistata e completamente demolita dai Saraceni. Poco dopo, la città si è ristabilita, ma continuarono i tempi tumultuosi: si cambiavano spesso i governatori tra i quali il re Bela IV e dopo di lui vennero i duchi croati, maggiormente dalla famiglia Subic. Nel 1420 cominciò il periodo del governo veneziano e durò fino alla sua caduta nel 1797, quando Trogir entrò a far parte dell’Impero asburgico.  Questo durò dal 1918 con l’eccezione della breve occupazione francese che durò dal 1806 al 1814. Dopo la prima guerra mondiale, Trogir entrò a far parte dello Stato degli Sloveni, Croati e Serbi e successivamente del Regno di Jugoslavija.

Durante la seconda guerra mondiale, Trogir fu occupata dall’Italia e dopo fu liberata nel 1944. Da allora, apparteneva alla seconda Jugoslavija e poi alla Croazia.

Cultura:

Quelli che amano la cultura e i monumenti storici, l’arte, l’architettura originale e i bellissimi vicoli, a Trogir avranno l’opportunità di imparare del complesso e ricco patrimonio – il portale romanesco del mastro Radovan, i capolavori gotici e rinascimentali di Gojkovic, Alesi, Duknovic e Nikola Firentinac.

Tutti si stupiscono della bellezza di questa perla dell’Adriatico, delle sue mura, case di pietra e vie. Il fatto che l’UNESCO ha inserito la parte storica della città alla sua lista del patrimonio culturale, da rilievo al valore culturale della città.

Le parti culturali più importanti di Trogir:

Nel centro storico di Trogir ci sono circa 10 chiese e molti edifici del XIII secolo, il porto della città del XVII secolo e le mura della città del XV secolo. L’uscita alla parte settentrionale ha una scultura del Beato Giovanni Urini, il protettore della città.

La fortezza Camerlengo (XV secolo) – da qui si ha una vista splendida sulla città e ci si svolgono molti concerti nella fortezza nei mesi estivi.

trogir-kamerlengo

Il palazzo ducale (XIII secolo)

La cattedrale di San Lorenzo del XIII secolo – ha le caratteristiche dello stile romanico e gotico; ha il portale del mastro Radovan, l’opera unica di questo grande artista croato.

Il piccolo e grande palazzo Cipiko del XV secolo.

La loggia della città del XV secolo.

Cosa vedere a Trogir:

Se v’interessa la storia e cultura, vi raccomandiamo di vedere alcuni di questi monumenti:

La fortezza di San Nicola

La fortezza Vitturitrogir-cathedral

La porta settentrionale e meridionale della città

Il convento dei Benedettini e la chiesa di San Nicola

La cappella di Santa Maria

La chiesa di San Giovanni Battista

Il vecchio e il nuovo palazzo Cipiko

Il palazzo Lucuc

La cattedrale di San Lorenzo

La chiesa di San Pietro

La loggia

Il convento dei Benedettini e la chiesa di San Nicola – qui si conserva il rilievo di Kairos che è dio greco dei momenti felici; probabilmente del I secolo.

L’area e le città attorno a Trogir sono interessanti da vedere, specialmente Sibenik e Split che sono come Trogir iscritti alla lista del patrimonio culturale dell’UNESCO. Sono raccomandabili anche le gite alle alcune delle isole della Dalmazia centrale come Hvar, Brac e Korcula.

La grotta Vranjaca a Dugopolje è l’unica grotta dolomitica nell’area aperta per il pubblico.

Solin – la città storica accanto a Split con resti dell’antica Salona

Accomodazione a Trogir:

Nel centro della città l’accomodazione è, come potete immaginare, limitata e se ci volete fermare, dovrete prenotare in anticipo. Un’altra possibilità è fermarsi alla terraferma dove ci sono molte case con appartamenti. Se avete l’intenzione di trascorrere le vacanze per lo più alla spiaggia, dovreste prendere in considerazione l’isola di Ciovo, per esmpio Okrug Gornji dove si trova una delle più grandi e famose spiagge nell’area. Da qui va la nave per Trogir, e per questo non avreste neanche bisogno della macchina per arrivare la sera al lungomare di Trogir. Riguardo ai prezzi dell’accomodazione a Trogir, ce ne sono di tutti i tipi. L’accomodazione nel centro storico è il più caro, però all’isola di Ciovo potete trovare accomodazione di 10 Euro/persona.

Spiagge a Trogir:

Le tre spiagge più famose nell’area di Trogir sono:

Pantan (Trogir) – questa spiaggia sabbiosa è ideale per le famiglie con i bambini. Si trova 1.5 km a est dal centro di Trogir. Praticamente fa parte dell’estuario del fiume Pantan insieme all’area che lo circonda e i mulini di Pantan, il parco della natura sotto protezione. Non vi preoccupate di aver fame o sete qui – al bar famoso della spiaggia, "Mosquito", si offrono delle bibite fredde, cibi leggeri ed il gelato.

La spiaggia Medena (Seget) – si trova alla parte meridionale di Trogir e fa parte dell’Hotel Medena. Si può raggiungere per la strada ed è connessa a Trogir con il bellissimo lungomare. La spiaggia è ghiaiosa e si può trovare dell’ombra sotto gli alberi di pino. Attorno alla spiaggi ci sono dei campi da sport: campi da tennis, da calcio e pallacanestro, pallavolo da spiaggia e lo scivolo.

La spiaggia a Okrug Gornji: è situata all’isola di Ciovo nella città di Okrug Gornji. È la più famosa alla riviera di Trogir e viene chiamata "Copacabana". La visitano per lo più i giovani che cercano il divertimento. Vsitano anche di notte i suoi bar e ristoranti.

Ristoranti a Trogir:

I cibi nell’area sono tipici della Dalmazia. Al menu si possono trovare per lo più i cibi di pesce, anche se potete provare dei cibi internazionali. Secondo noi, questi sono i ristoranti migliori:

Ristorante Alga – si trova nella parte storica della città, sulla piazza romanica. L’offerta dei cibi è ottima, da quelli della Dalmazia a quelli continentali, insieme ai vini splendidi.

trogir

Ristorante Fontana – si trova di fronte al mare e offre una vista meravigliosa e rilassante. Godete il vostro pasto nel giardino tra gli alberi di palme. Fontana offre diverse specialità preparate con pesce (migliore nella città!) e il menu completo di pasti continentali. È aperto dalle 12.00 a 1.00 di notte.

Ristorante Sves – si trova nella parte storica della città. Il suo giardino si trova tra le vecchie mura della città sicché potete godere il silenzio e non ci sono delle persone che passano accanto alla vostra tavola. Il proprietario del ristorante è da anni una famiglia di Trogir. L’offerta dei cibi e delle bibite è ottima. È un po’ difficile da trovare, ma non ve ne pentirete.

Divertimento e la vita notturna:

Durante i mesi estivi, molti gruppi di turisti visitano Trogir per un giorno. Di giorno, li potete vedere girando per la città. Nelle prime ore della sera, si riuniscono al lungomare di Trogir e si siedono in uno dei bar o ristoranti di fronte al mare.

Nelle ore di tarda sera, i bar e le discoteche trasformano il lungomare nel posto del divertimento per alcune ore.

Per quelli che preferiscono il divertimento più tranquillo, ci sono molti concerti e altri eventi che si svolgono durante il giorno nel giugno e agosto.

Shopping a Trogir:

I souvenir si possono comprare quasi ovunque nella parte storica della città e di fronte al mare. Il grande mercato di verdura si trova accanto al piccolo ponte alla terraferma. Di fronte al mercato c’è il supermercato Konzum. Alcuni km fuori della città, in direzione Split, c’è il supermercato Lidl.

Come arrivare a Trogir:

Con auto: prendete l’autostrada A1 da Zagreb a Split, uscite dall’autostrada a Trogir. Da qui, ci vogliono 15 km al centro della città.

Con aereo: l’aeroporto più vicino è quello di Spalato. Si trova a Kastela che dista 6 km da Trogir. Dall’aeroporto a Trogir potete prendere il trasporto seguente (tutti i prezzi elencati sono STIME approssimative; prezzi dipendono da diversi fattori come il giorno o il periodo dell’anno):

Autobus locale: parte ogni 20 o 30 minuti di fronte all’aeroporto e costa 15 kune.

Taxi: il prezzo per taxi è circa 100-150 kune, dipendente da dove andate a Trogir.

Joomla SEF URLs by Artio
FaLang translation system by Faboba
alli price
naltrexone cost
citalopram online
buy estrogen online http://www.bestpillsforsale.com/buy-premarin-online-estrogen-pills-price